Logo BackgroundDecorative Background Logo.

Una città in Finlandia vuole diventare la regine dell’ecoturismo

tampere, finlandia

Tampere, città della Finlandia nota per il suo skyline industriale, i 160 laghi nelle vicinanze e le saune pubbliche, ha dichiarato apertamente che intende diventare la “principale destinazione di viaggio sostenibile al mondo”.

Non si tratta di un annuncio del tutto nuovo per le destinazioni scandinave, che – almeno a parole – sembrano essere molto attente al tema della sostenibilità di chi viaggia.

Effettivamente, anche in virtù di tale impegno la popolarità di Tampere sembra essere in costante crescita, con un aumento dei pernottamenti dopo la pandemia che è continuo: nel 2023 la città ha registrato 1,1 milioni di arrivi, con un aumento dell'8% rispetto al 2022.

Notevoli sono anche i progressi compiuti dalla città europea nella riduzione delle emissioni, tanto che le emissioni di gas serra si sono abbassate del 34% rispetto ai livelli del 1990 e che oggi la città dichiara che il 62% della sua produzione di energia è rinnovabile.

Una piena ecosostenibilità turistica è ancora lontana

Ad ogni modo, il settore turistico sembra essere ancora nelle prime fasi di attuazione dei cambiamenti.

Nel settore turistico siamo ancora nella fase di determinazione dell'obiettivo finale, ovvero quando potremo dichiarare in modo credibile di aver raggiunto la neutralità climatica”, ha dichiarato Matti Pollari, responsabile del progetto di sviluppo del turismo sostenibile presso Visit Tampere, che ha poi specificato come le azioni chiave per la riduzione delle emissioni includono

  • la costruzione di linee tranviarie,
  • il miglioramento del servizio di autobus,
  • l'installazione di migliori infrastrutture per gli spostamenti a piedi e in bicicletta,
  • l'aggiunta di un teleriscaldamento a zero emissioni.